Smascheriamo la speculazione finanziaria

Qualche tempo fa avevamo lanciato, su proposta di Ugo Biggeri, l’iniziativa “Smascheriamo la speculazione finanziaria“, chiedendovi di raccogliere le immagine della pubblicità finanziaria attraverso Non con i miei soldi! Un’azione per sorridere (amaramente) di fronte alle iperboliche comunicazioni che parlano alle persone come se la crisi non fosse stata causata dalla finanza, come se non fosse successo nulla, veri e propri esempi di pubblicità “regresso”.

Qualcuno di voi ci ha scritto, ecco una breve rassegna delle pubblicità ricevute!

Claudio ci segnala questa pubblicità dove “Bruno ha messo la faccia, preferisco chi la mette per “Non con i miei soldi”!!”

Mario ci segnala invece due pubblicità, con il trading basta pausa pranzo o solo qualche minuto per fare soldi!

Matteo ci invita invece ad ammirare “il volto scelto (non troppo rassicurante) per promuovere il puro trading”

 

Gaetano ci invia due perle, la prima è l’invito a fare 20.000 € con 100 € grazie alla leva finanziaria, il tutto spiegato con un’agile guida in PDF, la seconda è l’invito a diventare un trader professionale. Assicurano anche 100.000 € per esercitarsi!

 

 

Infine Andrea: “scrivendo una mail ho trovato un allettante proposta: “Fai soldi con il petrolio”. Una bella operazione speculativa alla portata di tutti. Ma solo per maggiori di 18 anni!”

 

Come promesso avremmo mandato alle immagini più simpatiche una copia del libro di Andrea Baranes. A tutti e quattro invieremo “Per qualche dollaro in più – come la finanza casinò si sta giocando il pianeta” di Andrea Baranes

Grazie tutti e continuate a inviarci le vostre segnalazioni a info [chiocciola] nonconimieisoldi.org

One thought on “Smascheriamo la speculazione finanziaria

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>