Ci hanno spiegato i motivi della crisi, ci hanno detto che è colpa della speculazione, ci hanno imposto sacrifici. Quello che non ci hanno raccontato è il grande gioco della finanza e con quali soldi si alimenta.

Scoprilo giocando i tuoi risparmi, o fai subito qualcosa per cambiare le regole del gioco.

Entra anche tu nel casinò della finanza!

SCEGLI QUANTO PUNTARE

COMPLIMENTI!

Twittalo

COME USEREMO I TUOI SOLDI?

CHE FAI, INCASSI? -

HAI INCASSATO LA VINCITA!

È quello che facciamo spesso in tanti, quindi non sei solo.
La slot machine è la nostra concezione di risparmio: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare "gli interessi", senza conoscere i meccanismi che li generano e le conseguenze dell'utilizzo dei nostri soldi.
Non sappiamo (o non vogliamo sapere) che un uso dei nostri soldi poco responsabile e trasparente ha conseguenze negative non solo per "altri", ma anche per noi, il nostro ambiente, il nostro futuro. La buona notizia è che se sono i nostri soldi a generare tutto questo, sono anche i tuoi soldi a poterlo cambiare: puoi chiedere trasparenza, puoi agire, puoi dire anche tu: #NONCONIMIEISOLDI! Scopri cosa puoi fare, subito!

NON HAI INCASSATO LA VINCITA!

Hai fatto una scelta coraggiosa, che quasi nessuno ancora fa. Spesso affidiamo il nostro denaro alla slot machine della finanza speculativa: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare gli interessi, ma non sappiamo (o non vogliamo conoscere) le dinamiche che generano quel guadagno e le conseguenze del modo in cui i nostri soldi vengono utilizzati. Hai scelto di non contribuire a un uso irresponsabile del tuo denaro. Hai scelto la trasparenza: hai detto #NONCONIMIEISOLDI Ora scopri cosa puoi fare, subito!

Il nostro futuro dipende da ognuno di noi

Essere informati è il primo passo per comprendere quali sono le leve che possiamo utilizzare per influire sulla destinazione dei nostri risparmi. Condividere e diffondere è il secondo passo. Spostare i propri investimenti è il messaggio decisivo al sistema finanziario.

approfondisci

Vuoi testimoniare il tuo appoggio in modo aperto, trasparente ed efficace?
La tua foto sarà una testimonianza importante.

mettici la faccia

NEWSLETTER

Vorremmo tenerti al corrente di cosa facciamo. Ce lo permetti? Niente spam o pubblicità!


(* campo richiesto)
Ho letto e accetto le norme sulla privacy * 

  • BLOG
    le storie

  • I am banking on values: promuovi la finanza etica

    Il prossimo 23 ottobre ti invitiamo a partecipare alla campagna I am #bankingonvalues (Io sono #finanzaetica) promossa dalla Global Alliance for Banking on Values (GABV).

    In questa data la nostra proposta si unirà a quella di altre 25 istituzioni finanziarie che gestiscono oltre 100 miliardi di dollari, operano in 30 paesi e servono 20 milioni di clienti grazie ad oltre 30.000 lavoratori.

    Fai sentire la tua voce insieme a quella di chi, in tutto il mondo, sta cambiando la finanza e l’economia, utilizzando il proprio risparmio per dare credito a iniziative capaci di produrre valore sociale e ambientale. Leggi tutto …

  • La BCE le prova tutte, nella direzione sbagliata

    di Andrea Baranes

    Taglio dei tassi fino allo 0,05%, tassi addirittura negativi per le banche che decidono di mantenere la propria liquidità presso la BCE, e poi ancora liquidità vincolata all’erogazione di prestiti e cartolarizzazioni. E’ lunga la lista degli strumenti messi in campo dalla Banca Centrale Europea nel tentativo di rilanciare un’erogazione del credito in continuo calo: le banche prestano sempre di meno, il che provoca difficoltà al mondo delle imprese, che quindi investono e assumono meno, il che aggrava recessione e crisi, portando le banche a chiudere ulteriormente i rubinetti, in una spirale che si autoalimenta.

    Non solo. La BCE cerca di superare il problema di una liquidità che rimane “incastrata” nei circuiti finanziari, senza raggiungere imprese ed economia, secondo una versione moderna della “trappola della liquidità” già teorizzata da Keynes con la celebre metafora secondo la quale puoi portare un cavallo al fiume ma non puoi obbligarlo a bere: in momenti di difficoltà economica si può immettere liquidità nel sistema ma non obbligare imprese e persone a consumare e investire invece di risparmiare. Leggi tutto …