Ci hanno spiegato i motivi della crisi, ci hanno detto che è colpa della speculazione, ci hanno imposto sacrifici. Quello che non ci hanno raccontato è il grande gioco della finanza e con quali soldi si alimenta.

Scoprilo giocando i tuoi risparmi, o fai subito qualcosa per cambiare le regole del gioco.

Entra anche tu nel casinò della finanza!

SCEGLI QUANTO PUNTARE

COMPLIMENTI!

Twittalo

COME USEREMO I TUOI SOLDI?

CHE FAI, INCASSI? -

HAI INCASSATO LA VINCITA!

È quello che facciamo spesso in tanti, quindi non sei solo.
La slot machine è la nostra concezione di risparmio: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare "gli interessi", senza conoscere i meccanismi che li generano e le conseguenze dell'utilizzo dei nostri soldi.
Non sappiamo (o non vogliamo sapere) che un uso dei nostri soldi poco responsabile e trasparente ha conseguenze negative non solo per "altri", ma anche per noi, il nostro ambiente, il nostro futuro. La buona notizia è che se sono i nostri soldi a generare tutto questo, sono anche i tuoi soldi a poterlo cambiare: puoi chiedere trasparenza, puoi agire, puoi dire anche tu: #NONCONIMIEISOLDI! Scopri cosa puoi fare, subito!

NON HAI INCASSATO LA VINCITA!

Hai fatto una scelta coraggiosa, che quasi nessuno ancora fa. Spesso affidiamo il nostro denaro alla slot machine della finanza speculativa: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare gli interessi, ma non sappiamo (o non vogliamo conoscere) le dinamiche che generano quel guadagno e le conseguenze del modo in cui i nostri soldi vengono utilizzati. Hai scelto di non contribuire a un uso irresponsabile del tuo denaro. Hai scelto la trasparenza: hai detto #NONCONIMIEISOLDI Ora scopri cosa puoi fare, subito!

Il nostro futuro dipende da ognuno di noi

Essere informati è il primo passo per comprendere quali sono le leve che possiamo utilizzare per influire sulla destinazione dei nostri risparmi. Condividere e diffondere è il secondo passo. Spostare i propri investimenti è il messaggio decisivo al sistema finanziario.

approfondisci

Vuoi testimoniare il tuo appoggio in modo aperto, trasparente ed efficace?
La tua foto sarà una testimonianza importante.

mettici la faccia

NEWSLETTER

Vorremmo tenerti al corrente di cosa facciamo. Ce lo permetti? Niente spam o pubblicità!


(* campo richiesto)
Ho letto e accetto le norme sulla privacy * 

  • BLOG
    le storie

  • Crisi finanziaria: come i “fondi avvoltoio” iniziano ad attaccare l’Europa

    Decine di fondi speculativi ritengono di essere danneggiati dalla soppressione degli aiuti pubblici o dalle ristrutturazioni dei debiti sovrani praticate in Europa. In nome della protezione degli investimenti attaccano gli Stati davanti a tribunali commerciali extranazionali. I gioco: centinaia di milioni di euro di indennità da mettersi in tasca. I loro primi obiettivi sono Spagna, Grecia e Cipro, ma altri paesi potrebbero essere toccati. Dopo l’austerità i cittadini europei pagheranno il conto della crisi una seconda volta? Leggi tutto …

  • Il mercante d’armi mediorientale

    di Giorgio Beretta per Comune info.

    “La crisi economica investe anche l’industria militare italiana: nel 2013 crollo delle esportazioni di armamenti”. Sarà questo il tono dei titoli (fuorvianti) degli articoli che leggerete prossimamente a seguito di questa analisi  che presenta in anteprima nazionale i dati della Relazione governativa sulle esportazioni di sistemi militari del 2013 (scaricabile dal sito del Senato).

    La relazione che è stata inviata alle Camere in forte ritardo rispetto ai tempi previsti dalla legge e che è stata resa nota solo venerdì scorso ad oltre un mese di distanza dalla sua consegna alla presidenza delle Camere. Il vero dato preoccupante non è – come dirò a breve – il “crollo degli ordinativi”, ma la destinazione degli armamenti “made in Italy”: nel 2013 vi è stato infatti un record di autorizzazioni e di esportazioni di sistemi militari ai paesi del Medio Oriente, la zona di maggior tensione del mondo. Leggi tutto …

  • Chi fa più pressione sul TTIP?

    Nessun settore ha fatto pressione sulla Commissione Europea nella fase preparatoria dei negoziati tra Unione europea e Stati Uniti sul TTIP come il settore agricolo, secondo dati pubblicati da Corporate Europe Observatory in una serie di infografiche. Le multinazionali del cibo, agro-commercianti e produttori di sementi hanno avuto con la direzione generale del commercio della Commissione più contatti che i lobbisti dell’industria farmaceutica, chimica, finanziaria e automobilistica messi insieme.

    Leggi tutto …