Ci hanno spiegato i motivi della crisi, ci hanno detto che è colpa della speculazione, ci hanno imposto sacrifici. Quello che non ci hanno raccontato è il grande gioco della finanza e con quali soldi si alimenta.

Scoprilo giocando i tuoi risparmi, o fai subito qualcosa per cambiare le regole del gioco.

Entra anche tu nel casinò della finanza!

SCEGLI QUANTO PUNTARE

COMPLIMENTI!

Twittalo

COME USEREMO I TUOI SOLDI?

CHE FAI, INCASSI? -

HAI INCASSATO LA VINCITA!

È quello che facciamo spesso in tanti, quindi non sei solo.
La slot machine è la nostra concezione di risparmio: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare "gli interessi", senza conoscere i meccanismi che li generano e le conseguenze dell'utilizzo dei nostri soldi.
Non sappiamo (o non vogliamo sapere) che un uso dei nostri soldi poco responsabile e trasparente ha conseguenze negative non solo per "altri", ma anche per noi, il nostro ambiente, il nostro futuro. La buona notizia è che se sono i nostri soldi a generare tutto questo, sono anche i tuoi soldi a poterlo cambiare: puoi chiedere trasparenza, puoi agire, puoi dire anche tu: #NONCONIMIEISOLDI! Scopri cosa puoi fare, subito!

NON HAI INCASSATO LA VINCITA!

Hai fatto una scelta coraggiosa, che quasi nessuno ancora fa. Spesso affidiamo il nostro denaro alla slot machine della finanza speculativa: lo diamo a qualcuno per gestirlo e incassare gli interessi, ma non sappiamo (o non vogliamo conoscere) le dinamiche che generano quel guadagno e le conseguenze del modo in cui i nostri soldi vengono utilizzati. Hai scelto di non contribuire a un uso irresponsabile del tuo denaro. Hai scelto la trasparenza: hai detto #NONCONIMIEISOLDI Ora scopri cosa puoi fare, subito!

Il nostro futuro dipende da ognuno di noi

Essere informati è il primo passo per comprendere quali sono le leve che possiamo utilizzare per influire sulla destinazione dei nostri risparmi. Condividere e diffondere è il secondo passo. Spostare i propri investimenti è il messaggio decisivo al sistema finanziario.

approfondisci

Vuoi testimoniare il tuo appoggio in modo aperto, trasparente ed efficace?
La tua foto sarà una testimonianza importante.

mettici la faccia

NEWSLETTER

Vorremmo tenerti al corrente di cosa facciamo. Ce lo permetti? Niente spam o pubblicità!


(* campo richiesto)
Ho letto e accetto le norme sulla privacy * 

  • BLOG
    le storie

  • L’ennesimo regalo alle banche?

    Secondo molti commentatori il risultato della votazione di giovedì 5 dicembre del Consiglio direttivo della BCE (composto da Mario Draghi, dal vicepresidente Vítor Constâncio, dal capo economista Peter Praet, dalla tedesca Sabine Lautenschläger, dal lussemburghese Yves Mersch e dal francese Benoît Cœuré) rappresenterebbe il “via libera” definitivo al quantitative easing (QE) sui titoli di stato da parte della banca centrale. Se fino a giovedì, infatti, il Consiglio si era limitato a dire che “si attendeva” un’espansione del bilancio della BCE pari a un trilione di euro, nell’ultima riunione il Consiglio ha approvato una mozione in cui si dichiara “intenzionata” ad espandere il bilancio della banca centrale. Può apparire come una minuzia semantica di poco conto, ma invece non lo è. Poiché non esistono abbastanza titoli privati (asset-backed securities e simili) in circolazione per raggiungere l’obiettivo dichiarato, di fatto è come se la BCE avesse detto, tra le righe, che “intende” dare il via a un programma di quantitative easing sui titoli di stato (l’unico modo per raggiungere il target). Leggi tutto …